Edizione 2017
martedì 14 marzo 2017
La Res Roma si aggiudica il torneo femminile, terza Verona

La Res Roma conquista la 16ª edizione della competizione riservata alle squadre Primavera del calcio femminile del Torneo Città di Arco, superando il Napoli con un rotondo 4-0 sul campo principale di via Pomerio. Primo successo storico per le giallorosse, che centrano la doppietta dopo il titolo Primavera.
Dopo neanche 20’ la Res Roma era già avanti di due lunghezze, grazie alla doppietta di Elisa Polli, brava a sfruttare le incertezze della difesa partenopea. Le giallorosse hanno sprecato tante occasioni e dietro non hanno mai rischiato. Al 13’ del secondo tempo la squadra di Fabio Melillo ha messo la partita in ghiaccio con Camilla Labate, che ha costretto un’avversaria a deviare la sfera nella propria porta.
È stato un monologo giallorosso, il Napoli più giovane ed inesperto ha fatto quello che ha potuto. Al 38’ con una bella conclusione dalla distanza la Polli ha fissato il risultato sul 4-0, con la giocatrice della Jesina (in prestito) che ha marchiato a fuoco la gara con la tripletta personale.
Negli ultimi tre anni la Res Roma ha fatto il pieno di titoli giovanili, due scudetti Primavera ed ora il primo titolo del Beppe Viola dopo la finale della scorsa edizione. Non è un caso se almeno sei giocatrici capitoline sono nel giro delle varie nazionali di categoria.
La Res Roma rimane un tabù per il Napoli, che ha perso le ultime due semifinali del campionato Primavera sempre con le giallorosse ed ora al primo incrocio ad Arco si è dovuto inchinare di nuovo. Certo la fortuna non ha baciato le ragazze di mister Gaetano Catalano, che nel primo tempo ha perso per infortunio Pozone e Moccia.
Hanno premiato le squadre il Segretario del Dipartimento calcio femminile LND Patrizia Cottini e il Delegato del calcio femminile del CPA Trento Ida Micheletti.

Soddisfatto il mister della Res Roma Fabio Melillo: «Ho la fortuna di allenare un gruppo fantastico cresciuto insieme negli anni. Dopo il titolo Primavera ci tenevamo a centrare anche questo obiettivo. La gara è andata come l’avevamo preparata, le ragazze ormai giocano a memoria ma una partita secca non è mai scontata. Siamo stati bravi a togliere subito il respiro alle avversarie. Questo titolo è la conferma che il lavoro sul settore giovanile alla lunga paga».
L’allenatore del Napoli Gaetano Catalano trova il lato positivo di questa esperienza: «La nostra squadra è ancora giovane e inesperta rispetto alla Res Roma che ha tante nazionali in organico. Nonostante l’esito della finale siamo contenti di essercela giocata dopo quattro partecipazioni chiuse in semifinale. Anche queste sconfitte servono per crescere».
Arianna Caruso, autrice di una prestazione esemplare, ci spiega il fenomeno Res Roma: «Siamo un gruppo affiatato che negli anni si è cementato. Abbiamo meritato il successo giocando con convinzione e carattere senza sottovalutare l’avversario. Volevamo tanto questo successo dopo la beffa della scorsa edizione ed in campo l’abbiamo dimostrato».

Nella mattinata l’AGSM Verona si è presa il terzo posto, battendo ai rigori un tenace Mozzanica che nel secondo tempo ha recuperato le due reti di svantaggio subite nei primi 45’. Enzo Rosa ha premiato le squadre in rappresentanza del CPA Trento.
Ecco i due tabellini:

Finale 1° posto


ASD NAPOLI CFM - RES ROMA 0-4
NAPOLI: Cioce, Pozone (pt. 29° Cice), Lombardi, Iorio, Musella, Asta, Massa (st. 42° Esposito R.), De Biase, Marotta C. (st. 35°Perez), Esposito L., Moccia (pt. 46° Marotta D.). Allenatore Catalano
ROMA: Parnoffi (st. 26° Franco), Pienzi (st. 13° De Angelis), Giuliano, Liberati (st. 35° Chahid), Porcarelli (st. 23° Natali), Corrado, Caruso, Greggi, Polli (st. 39° Valentini), Di Giammarino, Natali. Allenatore Melillo
Arbitro: Denise Perenzoni di Rovereto
Reti: Pt. 15° e 17 Polli (Roma), St. 11° Iorio autorete e 37° Polli (Roma)

Finale 3° posto


AGSM VERONA – ASD MOZZANICA 2–2 (10 – 9 dcr)
VERONA: Fenzi, Dal Barco (pt. 18° Pizzon, st. 17° Ambrosi), Soffia, Meneghini, Pavana, Goula, Zanoni, Nichele (st. 33° Franco), Zangari (st. 30° Prando), Poli (st. 15° Osetta), Pasini. Allenatore Padovani
MOZZANICA: Resmini (st. 33° Giroletti), Macchi (st. 17° Magni), Belussi, Salvi, Verzeletti, Marchesi, Zanetti (st. 24° Campana), Martella, Mandelli (st. 10° Campana), Valesi, Baldi. Allenatore Zafferri
Arbitro: Mahili di Arco Riva
Le reti: Pt. Pasini 32° (Verona), St. 4° Goula (Verona), 27° Salvi e 37° Valesi (Mozzanica)

© www.sportrentino.it - strumenti per i siti sportivi - pagina creata in 0,453 sec.