Edizione 2018
domenica 11 marzo 2018
Torneo femminile, Res Roma e Fiorentina volano in finale

Si è aperto nell’impianto di Varone il Torneo “Beppe Viola” dedicato al Calcio Femminile. Le quattro finaliste del Campionato Primavera della Stagione Sportiva 2016/2017 si sono affrontate in due gare “secche” di semifinale (senza tempi supplementari) in cui le due vincitrici, Res Roma e Fiorentina, hanno guadagnato l’accesso alla finale di martedì 13 marzo ad Arco. Nonostante la pioggia, le protagoniste del calcio in rosa giovanile hanno offerto spettacolo regalando un spot di qualità dell’intero movimento. In entrambe le sfide si è visto un gioco ordinato, veloce e a viso aperto. Nella prima gara, ad imporsi sul Verona, è stata la Res Roma detentrice del titolo mentre a staccare il pass nella seconda sfida è stata la Fiorentina grazie al risultato di 2-1 ottenuto in extremis sull’Inter Milano.

La Res Roma supera per 3-1 il Verona


Nella prima delle due semifinali vittoria della Res Roma sul Verona per 3-1. Le ragazze di mister Fabio Melillo costruiscono il proprio successo sopratutto nel primo tempo, sfruttando nel migliore dei modi una partenza grintosa e determinata capace di metterle sul 2-0 di vantaggio già nei primi 10 minuti di gioco. Ad aprire le danze ci ha pensato Ludovica Chiappa insaccando di testa un pallone messo in area scaligera da calcio d’angolo. Un minuto e arriva anche il raddoppio di Camilla Labate su calcio di rigore concesso per atterramento di Marika Graziosi. Res Roma ancora pericolosa in un paio di occasioni ed Alessia Parnoffi, estremo difensore capitolino, sugli scudi per aver effettuato un grandissimo intervento su conclusione della gialloblù Veronica Pasini scoccato con precisione al limite dell’area e indirizzato sotto la traversa. I primi 45’ si chiudono con il doppio vantaggio giallorosso. Inizio ripresa scoppiettante con due le reti in pochi secondi. Claudia Natali raccoglie un cross in area veneta e corregge in rete per il tris della Res Roma. Palla al centro, un passaggio, e Carolina Poli s’invola palla al piede sulla fascia sinistra concludendo la propria corsa con un euro gol in diagonale che accorcia le distanze. Il gol rivitalizza la squadra di mister Valter Padovani che cresce con il passare dei minuti ma la Res c’è, tiene e rischia anche di calare il poker con la Graziosi al 28’. Una manciata di minuti più tardi ed il 4-1 sfugge anche alla Labate (insieme alla possibile doppietta personale) per essersi fatta neutralizzare un calcio di rigore dall’altra Camilla, Forcinella, portiere del Verona. La squadra veneta intorno allo scadere recrimina anche per un rigore non concesso a seguito di quella che è stata considerata, dall’enturage gialloblù, una “carica” in area ai danni della Pasini. Sara Osetta e compagne tentano il tutto per tutto ma la rimonta non riesce. Soddisfazione in casa Res e finale in tasca.

Verona Women – Res Roma 1-3
Verona Women: Forcinella; Tiberio (1’ st Franco), Meneghini, Santinato (22’ pt Taverna), Cavalca; Zanoni, Poli, Goula; Osetta, Pasini, Giubilato. A disp.: Fenzi, Toldo, Barbieri, Pulliero. All.: Padovani.
Res Roma: Parnoffi; Chiappa, Orlandi, Liberati, Lommi, Pienzi, Graziosi, Corrado, Labate, Natali, Chahid (31’ st Cosentino). A disp.: Franco, Greggi, Caprera, Valentini. All.: Melillo.
Arbitro: Signor Laddomada di Trento
Marcatrici: 7’ pt Chiappa (R), 8’ pt rig. Labate (R), 3’ st Natali (R), 3’ st Poli (V)

La Fiorentina batte per 2-1 un'Inter coriacea


Seconda semifinale a tinte viola in virtù del successo per 2-1 strappato all’Inter in un finale pirotecnico. La partita si presenta immediatamente equilibrata e molto gradevole dal punto di vista tecnico tattico. Un confronto anche estremamente corretto a beneficio del bel gioco con interruzioni quasi del tutto assenti. Le due squadre si studiano a lungo “punzecchiandosi” con reciproche sortite nella trequarti avversaria senza però mai impegnare severamente nessuno dei due numeri uno. Le occasioni migliori del primo tempo sono comunque interiste. La prima porta la firma di Alice Berti al 10’ e la seconda di Giulia Lorusso al 20’. Tutto bene in attacco per le due calciatrici nerazzurre fino al tiro, finito una volta di poco al lato destro e una volta sinistro del portiere toscano Carlotta Nardi. La Fiorentina ha risposto al 26’ con un tiro di Bethany Purse da distanza ravvicinata ed altre incursioni smorzate dall’ottima retroguardia milanese. L’Inter chiude in attacco e tenta qualche tiro dalla distanza ma il match non si sblocca e si va al riposo sullo 0-0. In apertura di secondo tempo è ancora la Purse ha tentare di sbloccare il risultato ma le sue due conclusioni verso la porta dell’Inter, si spengono sull’esterno della rete. Il gol arriva al quarto d’ora per opera di Sara Tamburini ben appostata sulla linea di porta in occasione di un batti e ribatti nell’area piccola. Fiorentina in vantaggio. La formazione lombarda reagisce e cerca di mettere pressione alle viola. Durante una delle fasi più concitate, Sofia Lorieri rischia di mandare la palla nella propria porta rischiando un clamoroso autogol a vantaggio dell’Inter. L’occasione d’oro per ristabilire l’equilibrio arriva su calcio di rigore al 18’. Sulla palla Michelle Costardi. Tiro centrale bloccato dal portiere e nulla di fatto. Ancora Inter al 20’ ma Alice Berti, da buona posizione, manda alle stelle. Anche Beatrice Bosco sfiora di testa su angolo al 35’ ma la palla sfila. Le viola spezzano l’assedio al 40’ e provano a raddoppiare con Maria Lulli da due passi ma il portiere salva a terra in due tempi. Berti si fa perdonare tutto al 43’ con un gran gol che vale il pareggio. La numero 9 arpiona un pallone sulla trequarti, si libera di due avversarie e lascia partire un bolide imparabile. Le emozioni però non sono finite e la Fiorentina si riporta in vantaggio proprio al 45’ con Tamburini che firma così la personale doppietta ed il successo che vale la finale.

Inter Milano – Fiorentina 1-2
Inter Milano: Vanin (21’ st Gilardi), Maroni, Pinzin, Dell’Acqua (21’ st Bosco), Capucci, Gila, Lorusso, Costa, Berti, Giani, Cetrangolo (13’ st Costardi). A disp: Borin, Bragonzi. All: Naplone
Fiorentina: Nardi, Ugolini, Gwiazdowska, Mani (31’ st Mazzoni), Lorieri, Severini, Purse, Morreale, Tamborini, Lulli, Cirri. A disp: Narducci, Marsicola, Pastifieri, Gualdani. All: Colzi
Arbitro: Fabella di Trento
Marcatrici: 16’ pt e 45’ st Tamburini (F), 43’ st Berti (I)

Il programma completo


Semifinali 11 Marzo - Varone:
Ore 14 Agsm Verona – Res Roma 1-3
Ore 16 Inter Milano – Fiorentina 1-2
Finali 13 Marzo:
3° e 4° posto - Arco-Romarzollo ore 10 Agsm Verona – Inter Milano
1° e 2° posto - Arco Centrale ore 14.30 Res Roma - Fiorentina

© www.sportrentino.it - strumenti per i siti sportivi - pagina creata in 1,125 sec.